18 novembre 2018

Benvenuto sul portale ufficiale di Cheikh Tidiane Gaye

Mi è  difficile descrivermi. Chi mi conosce direbbe che sono un amante della poesia, un fedele della scrittura, un ammiratore della negritudine, un figliolo di Senghor e di Aimé Césaire, un adoratore di Amadou Hampâté Bâ e un fedelissimo della cultura dell'universalità. Nonostante il legame alla mia … [Continua ...]

News

Ma terre, Mon sang

Recueil de poèmes édité par Ruba Editions (Sénégal) Quand, tout au long de son poème, Cheikh Tidiane nous parle de l’art de ses "Maîtres", il s’agit bel et bien de ces poètes qui ont séduit et inspiré les phares de notre littérature de langue … [Continua ...]

Libri

Léopold Sédar Senghor, il cantore della Negritudine

È la prima volta che Léopold Sédar Senghor, il cantore della Negritudine, viene tradotto in italiano da un poeta africano, il senegalese Cheikh Tidiane Gaye. Di madrelingua wolof, Gaye è francofono … [Continua ...]

Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera

In  libreria dal 16 gennaio 2013 con Jaca book. Questo libro racconta una storia da cui si dipanano altre storie, a volte sgranate come in rosario, altre ripescate con incursioni nella memoria. E’ … [Continua ...]

Il giuramento

Un giorno nuovo sull’Africa “E se l’Africa rifiutasse lo sviluppo” tale era il titolo, provocatore e iconoclastico, di un libro scritto dalla romanziera camerunese Axelle Cabou che fece molto … [Continua ...]