19 agosto 2018

Benvenuto sul portale ufficiale di Cheikh Tidiane Gaye

Mi è  difficile descrivermi. Chi mi conosce direbbe che sono un amante della poesia, un fedele della scrittura, un ammiratore della negritudine, un figliolo di Senghor e di Aimé Césaire, un adoratore di Amadou Hampâté Bâ e un fedelissimo della cultura dell'universalità. Nonostante il legame alla mia … [Continua ...]

News

Ma terre, Mon sang

Recueil de poèmes édité par Ruba Editions (Sénégal) Quand, tout au long de son poème, Cheikh Tidiane nous parle de l’art de ses "Maîtres", il s’agit bel et bien de ces poètes qui ont séduit et inspiré les phares de notre littérature de langue … [Continua ...]

Libri

L’Étreinte des rimes/Rime abbracciate

Così Maria Gabriella Romani Kouacou e Cheikh Tidiane Gaye operano di cesello alla stregua di orefici. Il passaggio da una lingua all’altra non altera in niente la bellezza del dire poetico. La … [Continua ...]

Méry, principessa albina, racconto di un sogno africano

"La notte prometteva e le stelle sparivano poco a poco. Il villaggio di Keur Seung si identificava in Méry. Una notte allo stesso tempo limpida e sacra per la forza scatenata della … [Continua ...]

Léopold Sédar Senghor, il cantore della Negritudine

È la prima volta che Léopold Sédar Senghor, il cantore della Negritudine, viene tradotto in italiano da un poeta africano, il senegalese Cheikh Tidiane Gaye. Di madrelingua wolof, Gaye è francofono … [Continua ...]